Rosa d’inverno – Kathleen Woodiwiss

Inghilterra, 1792. Il Signore di Saxton è potente, cavalleresco, crudele, appassionato, ricchissimo. Il signore di Saxton cela sempre il suo volto con un cappuccio di cuoio: perché in un incendio è rimasto sfigurato e nessuno riesce a levare lo sguardo su di lui senza ripugnanza e orrore. La tenera, bella Erienne è appena diventata sua moglie, e trema al pensiero dell’intimità che ben presto sarà costretta a concedergli.

Titolo italiano: Rosa d’inverno
Titolo originale: A Rose in Winter
Autore: Kathleen E. Woodiwiss
Anno: 1981
Pagine: 488
Epoca Regency: 1792 d.C.
Location:
Inghilterra

Editore Sonzogno www.sonzognoeditori.it

Hai letto anche tu questo libro? Parliamone…

Erienne Fleming è in vendita. Proprio così. Suo padre ha sperperato tutto il loro patrimonio nel gioco e nel vino e decide di vendere la mano di sua figlia al miglior offerente. Brutto, storpio, invalido o vecchio non importa, basta che abbia una bella borsa piena di soldi. Non conta che Erienne sia ben istruita e bella da mozzare il fiato, per il padre ciò che conta sono i debiti da ripagare, ben 5000 sterline da restituire all’odiato e affascinante Christopher Seton. In realtà Christopher ha chiesto di poter corteggiare Erienne, ma sia la ragazza che suo padre non ne vogliono sapere.

A comprarla all’asta è Lord Saxton, un uomo deforme poichè reduce da un grave incendio causato da briganti e tornato a rivendicare il suo castello e le sue terre dopo vari anni. L’uomo ha una gamba storpia sorretta da un rigido calzare e il viso talmente ustionato da non poter essere messo in mostra e quindi coperto da una maschera nera che lascia scoperti gli occhi e parte della bocca.

Erienne, la bella diventa la moglie di Lord Saxton, la bestia. Erienne è terrorizzata da suo marito e dal fatto che dovrà condividere con lui le “gioie” del matrimonio, Lord Saxton è paziente e gentile, la riempie di regali e la tratta da regina in cambio della diffidenza e della freddezza di lei. Man mano nasce un’amicizia tra i due anche se Erienne non riesce a lasciarsi andare.

Ma ecco riapparire Christopher che si dichiara cugino di Lord Saxton e si propone di accompagnarla in varie occasioni a balli ed avvenimenti a cui il marito non vuole presenziare per vergogna. Scocca la scintilla dell’attrazione fisica tra Erienne e Christofer ma la donna si rifiuta di tradire il suo sposo, anche se è un mostro. Anzi, proprio per sfuggire al tradimento cede alle avances di Lord Saxton e va a letto con lui, ma il marito non vuole che lo veda in viso e quindi i rapporti tra i due sono sempre e solo al buio totale.

Nella lotta per la ricerca e la sconfitta dei briganti che hanno distrutto la casa e la vita dei Saxton, si intreccia una lunga storia (forse un po’ troppo lunga e statica) di avvicinamento tra marito e moglie oltre che ad una sempre più feroce lotta contro i sentimenti impossibili e l’attrazione fisica tra Erienne e Christopher.

Nella parte finale del libro scoppia il caos di lotta, rapimenti e sparatorie per acciuffare i briganti (che erano in realtà capeggiati dallo stesso sceriffo della zona!) ed esplodono anche le tante bugie che Christopher e Lord Saxton hanno detto ad Erienne, anche se “per amore”. Nemmeno a dirlo, l’amore alla fine vince sempre.

In questo libro, sicuramente ben scritto e dalla trama particolare, l’autrice ci propone un personaggio femminile bellissimo fisicamente e con un bel caratterino, anche se sarà difficile crederlo visto che è vittima del padre, del fratello, del marito e dell’amante!

La figura maschile non ne esce brillantemente; nel libro l’uomo è colui che vende, che sfrutta, che tradisce con le bugie e che fa tutto questo egoisticamente per il proprio bisogno.

Seppure quindi la lettura è sicuramente piacevole e avvincente, il tutto lascia un po’ l’amaro in bocca.

Da 1 a 10?

8

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 7.5/10 (2 votes cast)
Rosa d'inverno - Kathleen Woodiwiss, 7.5 out of 10 based on 2 ratings
Ti piace questo post? Condividilo con i tuoi amici:

Un Commento in "Rosa d’inverno – Kathleen Woodiwiss"

  1. maya ha detto:

    troppe bugie per essere amore…. la storia poteva essere carina ma anche io sono rimasta perplessa

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)

Commenta anche tu