Cinquanta sfumature di Grigio – Erika Leonard James

Quando Anastasia Steele, graziosa e ingenua studentessa americana di 21 anni incontra Christian Grey, giovane imprenditore miliardario, si accorge di essere attratta irresistibilmente da quest’uomo bellissimo e misterioso. Convinta però che il loro incontro non avrà mai un futuro, prova in tutti i modi a smettere di pensarci, fino al giorno in cui Grey non compare improvvisamente nel negozio dove lei lavora e la invita ad uscire con lui. Anastasia capisce di volere quest’uomo a tutti i costi. Anche lui è incapace di resisterle e deve ammettere con se stesso di desiderarla, ma alle sue condizioni. Travolta dalla passione, presto Anastasia scoprirà che Grey è un uomo tormentato dai suoi demoni e consumato dall’ossessivo bisogno di controllo, ma soprattutto ha gusti erotici decisamente singolari e predilige pratiche sessuali insospettabili… Nello scoprire l’animo enigmatico di Grey, Ana conoscerà per la prima volta i suoi più segreti desideri. Tensione erotica travolgente, sensazioni forti, ma anche amore romantico, sono gli ingredienti che E.L. James ha saputo amalgamare osando scoprire il lato oscuro della passione, senza porsi alcun tabù. Il successo senza precedenti della trilogia Cinquanta sfumature, di cui questo è il primo volume, è iniziato grazie al passaparola delle donne che ne hanno fatto nel mondo un vero e proprio cult. Come un ciclone inarrestabile, la passione proibita di Anastasia e Christian ha conquistato le lettrici prima attraverso la diffusione in ebook, poi in edizione tascabile, ponendosi al primo posto in tutte le classifiche del mondo. Titolo originale: Fifty Shades of Grey Titolo italiano: Cinquanta sfumature di grigio Autore: Erika Leonard James Anno prima pubblicazione 2012 Epoca contemporanea 2012 Location: America Editore: Mondadori Recensione di Vitaromantica Inizio a leggere questo libro incuriosita dai commenti contrastanti letti in giro: osannato da alcuni, letteralmente demolito da altri. Non voglio farmi condizionare troppo e sono pronta ad immergermi nel romanzo (il primo della trilogia Fifty Shades) erotico-sentimentale dell’anno. PRIMA FASE: UGLY BETTY (dalla omonima serie TV) Nelle prime pagine cerco di farmi un’idea sul carattere dei personaggi e inquadro subito la situazione: Anastasia è Ugly Betty… si, proprio lei! In puro stile fantozziano, l’insicura, spettinata e malvestita Ana entra nel mega-maxi-pienodisoldi palazzo della Grey Enterprises Holdings Inc. per intervistare il proprietario irrealisticamente bello, biondo con gli occhi grigi (che fantasia eh!) giovane e disponibile a concedere il suo tempo ad una sconosciuta studentessa. Cosa può accadere in questa situazione? Ovvio che la nostra Betty-Ana cada maldestramente all’ingresso dell’ufficio, sia timida, impacciata, balbettante, tremolante e totalmente fuori posto davanti al potente personaggio che si ritrova davanti. Ma lui, contro ogni immaginazione (ma davvero?!?), è talmente colpito da lei da andare a cercarla e chiederle di uscire con lui. SECONDA FASE: IL CONTRATTO DEL DOMINATORE… MA ANCHE NO Si parte da questo inizio a 5 Cuori: il colpo di fulmine, il bello-perfetto-misterioso-ricco che rimane abbagliato dalla insicura-vergine-maistatabaciataoquasi ragazza della porta accanto. E, dopo la partenza, lo schianto. Eh si, perchè l’amico Fritz ha qualche vizietto nascosto e, per tutelare il suo nome, piazza davanti ad Ana un accordo di riservatezza prima di rivelarglielo, dopodichè le propone un bel contrattino con tanto di clausole dettagliate sulle pratiche sado-maso ammesse e non. Romantico no? Un vero spasso. Mentre contrattano su quante frustate saranno permesse o meno o quale strumento di tortura usare, quando e perchè, la situazione appare chiara: Christian vuole essere il Dominatore e Anastasia dovrà interpretare il ruolo della sottomessa subendo pieno controllo su tutto e punizioni fisiche e morali. Il Dominatore vuole firma del contratto, controllo e comando… ma forse in fondo potrebbe cedere su qualche clausola, magari si può discutere insieme di qualche dettaglio, la firma forse non era così importante… insomma lui è proprio un Dominatore… ma anche no! TERZA FASE: L’INCUBO CONFUSIONALE Qui finisce il sogno e si apre la fase dell’incubo confusionale. Il lettore che si ritrova a leggere la storia di due personaggi che non sono più loro e che cambiano continuamente, che si comportano spesso in modo contrastante con ciò che hanno fatto o detto due pagine prima. Christian è il Dominatore che non domina, che comanda ma non vuole essere obbedito, che ama frustare ma è dolce e protettivo, che fotte soltanto ma fa anche sesso alla vaniglia, che non dorme mai con una donna ma se capita è contento, che vuole una Sottomessa che sappia tenergli testa, che è un uomo di potere ma non lavora mai, che vuole solo fare soldi ma vuole salvare l’Africa dalla fame. Anastasia è la Sottomessa che non si sottomette, la vergine che vuole essere schiava del sesso, che è terrorizzata dagli strumenti di tortura ma gode ad essere torturata, che prima vuole essere frustata e poi odia chi la frusta, che ha bisogno di romanticismo e sentimenti ma ha solo un pensiero fisso: il sesso, che vuole capire i pensieri e la storia di Christian ma fa finta di non capirli, che non vuole nessun regalo costoso da lui ma accetta in “prestito” auto, cellulare, Mac e Ipad, l’insicura che vuole far valere le sue ragioni e che si impone al dominatore. La profonda confusione nella caratterizzazione dei personaggi, la mancanza di una vera trama (quasi 500 pagine in cui non accade praticamente nulla), accompagnati dallo stile a dir poco inesistente dell’autrice (Ci sono quasi 100 pagine di email scambiate tra i personaggi in cui, per ogni email, viene riportato Da: xxxxx A: xxxxx Data: xxxxx Oggetto: xxxxx Contenuto: xxxxxx Nonchè l’immancabile firma finale del mittente Christian Grey – Amministratore delegato, Grey Enterprises Holdings Inc.), dalla ricchezza e la varietà dei dialoghi (“Oh” – “Wow” – “Sesso estremo”), dalla continua presenza di spot pubblicitari nel romanzo che la dice lunga sulla promozione commerciale che è stata fatta sulla serie, e, per finire, dalla meravigliosa dea interiore di Anastasia che balla, parla e canta (e questo mi ricorda il bambino nudo che ballava nella serie Ally McBeal….ma poi…non era Christian quello ad avere problemi psicologici?) fa di questo libro una quasi totale chiavica. Il quasi è dovuto alla quantità di orgasmi che Anastasia riesce a raggiungere e che, per solidarietà femminile, sono felice che siano ben evidenziati, anche se devo dire che la parte erotica del libro è spesso noiosa e ripetitiva, seppur intramezzata da qualche giochino sado-maso non particolarmente originale. Il grande successo di vendite ottenuto da questo primo romanzo non mi risulta comunque strano. La parte marketing ne ha il principale merito, favorito anche dal fatto che la trilogia è la copia versione sado-maso di Twilight che ha sbancato su tutti i fronti, e che è scritto in modo elementare e, quindi, adatto a tutti i tipi di lettori, anche a chi normalmente non legge. Mi tuffo nella lettura del n.2 “Cinquanta sfumature di Nero” con non troppi brividi nè aspettative, sperando di essere smentita dalle prossime pagine. Da 1 a 10? 4

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Ti piace questo post? Condividilo con i tuoi amici:

Un Commento in "Cinquanta sfumature di Grigio – Erika Leonard James"

  1. brenno ha detto:

    I miei timori vengono confermati. Troppa pubblicità, troppe chiacchiere da bar ed articoli nelle riveste che di solito non parlano di libri ma parlano spesso, banalmente, di sesso.
    Troppo entusiasmo da parte di chi normalmente non legge. Forse lo leggerò (a prestito) per farmi del male?

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)

Commenta anche tu