Cuore Selvaggio – 1993

  • Categoria dell'articolo:Telenovelas
  • Tempo di lettura:3 mins read

Cuore Selvaggio è ia telenovela preferita.

Due fratelli, uno legittimo, cresciuto nel lusso, educato in Europa e uno non riconosciuto, vissuto per la strada, sempre ai limiti della legalitàsi innamorano della stessa donna, una bella ricca, capricciosa, spregiudicata contessina.

La ragazza cerca inizialmente di avere tutto, l’amante perfetto e il ricco matrimonio, seducendo il primo per strada e rubando il fidanzato (il fratello cresciuto nel lusso) alla sorella, ma alla fine non ottiene niente. Il figlio illegittimo viene riconosciuto, ottiene titolo e denari e sposa la sorella della contessina, quella che all’inizio della storia era promessa al fratello, e gradualmente se ne innamora, ricambiato.
A nulla valgono i numerosi tentativi di separarli. Dopo tanto soffrire il lieto fine è garantito.

Pioggia di riconoscimenti in tutto il mondo.
Bellissime location, bei costumi, bellissima fotografia.

Recensione

L’inizio è veloce, ma con il procedere della vicenda l’innestarsi di sottotrame rallenta drammaticamente lo svolgimento della storia chiudendola dopo 80 episodi con un terremoto che salva i buoni e uccide i cattivi. Forse sarebbe stato necessario un atto di coraggio e tagliare materiale per 30 episodi. Ciononostante è stato un grande successo. La storia ha tutti gli ingredienti per funzionare.

Due sorelle, una buona e l’altra meno e due fratelli uno rigido come un palo e l’altro che la vita ha reso adulto prima del tempo, due location, la città piena di vita affacciata su un mare da cartolina (gli esterni vennero girati a Veracruz) e la campagna, tropicale e soffocante, le future suocere, una decisamente svanita e l’altra incapace di perdonare al marito morto il tradimento.

La protagonista, la sorella buona, è interpretata dalla regina messicana delle telenovelas, la biondissima Edith González che piange ad ogni episodio con estrema maestria.
Il fratello illegittimo è invece interpretato dal compianto Eduardo Palomo, morto nel 2003 ad appena 41 anni per attacco cardiaco,

Nel 2019 ci lascia anche ad appena 54 anni, la biondissima Edith Gonzales, regina delle telenovelas messicane, e una delle due sorelle.

Ana Colchero e Edith Gonzales

Questa telenovela è un remake. Il primo Cuore Selvaggio è datato 1966. Il protagonista di allora, interpreta in questa versione l’avvocato Manera, il mentore di Eduardo Paolomo, a rappresentare un garbato passaggio di testimone.

Questa è la terza versione di Cuore Selvaggio. Fra quella del 1966 e questa con Eduardo Palomo de 1993, Nel 1977 è uscita in tv una seconda versione di appena (si fa per dire) di 168 puntate da 25 minuti trasmesse su Odeon Tv (circuito Euro Tv). 

Esiste una versione Made in Puerto Rico, intitolata semplicemente Juan del Diablo, anno 1960.

Infine nel 2009 una nuova versione di Cuore Selvaggio, la trovate su Youtube, non è stata doppiata in italiano e non è paragonabile a quella con Eduardo Palomo. Le due sorelle in questa ultima versione sono gemelle e come dice Sherlock: “It is never twins”. 

La telenovela è tratta dall’omonimo libro della scrittrice messicana Caridad Bravo Adams (1908-1990). Purtroppo il libro, o libri, dato che ne ha scritti davvero tantissimi, sono disponibili solo in spagnolo.

Da 1 a 10?
8

La sigla iniziale – Youtube

Juan del Diablo è un vero eroie romantico. Leggi tutti i nostri eroi romantici qui.

Lascia un commento