Harold e Maude – Film 1971

  • Categoria dell'articolo:Drammi
  • Tempo di lettura:5 minuti di lettura

Un giovane ricco e annoiato della vita e con manie suicide, Harold, ad un funerale incontra una nonnina, Maude, che è il suo esatto opposto. Iniziano a frequentarsi, diventano amici e anche qualcosa di più. La felicità non dura per sempre e allo scoccare della mezzanotte nel giorno dell’ottantesimo compleanno di lei…

Recensione

Una perla. Un inno alla vita. Modernissimo e trasgressivo, forse troppo rispetto al 1971, la sua data di uscita cinematografica. Dopo 12 anni iniziò a far guadagnare qualcosa ai suoi produttori. Oggi Harold e Maude è considerato un «film culturalmente, storicamente o esteticamente significativo» ed è entrato di diritto nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti d’America.

La sceneggiatura di Harold e Maude segue le regole del viaggio dell’eroe in 3 atti.

Primo atto

  1. Mondo ordinario: un ricchissimo giovanotto è ossessionato dalla mprte, una arzilla vecchietta dalla vita
  2. Chiama per l’avventura: si incontrano
  3. Rifiuto della chiamata: il giovanotto rifiuta di vivere come un ragazzo della sua età. La vecchietta gli farà cambiare idea
  4. Incontro con il mentore: la vecchietta
  5. Attraversando la prima soglia: iniziano a frequentarsi

Secondo atto

  1. Prove, Alleati e nemici: il giovanotto ha tutto contro, oltre alla vita, che pian piano inizia ad apprezzare, tutti i suoi parenti.
  2. Avvicinamento alla caverna più profonda: la vecchietta confide di essere sopravvissuta ad un campo di concentramento
  3. Il calvario: la vecchietta decide di morire e muore
  4. Ricompensa: la vecchietta dice al giovanotto che non avrebbe mai pensato di avere una fine così bella, durante la festa a sopresa che lui ha organizzato per lei

Terzo atto

  1. La resurrezione: il giovnotto tenta di salvare la vecchietta portandola in ospedale
  2. La strada del ritorno: il giovanotto scaglia la macchina oltre una scogliera
  3. Ritorno con l’elisir: il giovanotto è vivo e suona il banjo della amata vecchietta e non veste più di nero

Costato 1,3 milioni di dollari, ne incassò 32mila. Un disastro, all’epoca. Oggi piccolo, delicato, capolavoro.

Da 1 a 10?

8

Guarda il trailer in lingua originale

Vedi, compra, leggi

Vedilo ora

Compra il DVD

Leggi la sceneggiatura in italiano

Se vuoi vedere tutti i film dei quali abbiamo analizzato le sceneggiature, leggile qui.

Leggi il libro dell’eroe

Ti piace questo post? Metti un mi piace sulla nostra pagina Facebook.

Leggi lo script.

Lascia un commento