Il Colore Viola – Film 1985

2 sorelline giocano nei campi di cotone tinti dal colore viola dei fiori. Siamo in Georgia agli inizi del 1900.

Il loro padre (patrigno) è un uomo violento che violenta la maggiore e la mette incinta. la ragazza è buona e non odia i suoi bambini, anzi. Quando partorisce 2 gemellini, il padre le organizza un matrimonio con un vedovo, anziano con molti figli. Più di una moglie da amare, il vedovo necessita di una schiava da far lavorare.

Celie cresce convinta che la violenza del suo matrimonio sia la violenza comune a tutti i matrimoni. La prima donna a farle aprire gli occhi è una vecchia, sempre bellissima, amante del marito. Anche la nuora la aiuta a capire che il rapporto fra moglie è marito non deve essere di subalternanza, ma egalitario.

Celie non è pronta a prendere in mano le redini della sua vita e pur avendone l’opportunità gli rimane accanto.

Un giorno, grazie a Shug, scopre una lettera della sorella, e poi altre 100.

Il marito in tutti gli anni di matrimonio le ha nascosto tutte le lettere.

Celie decide di lasciarlo, ma prima gli lancia una maledizione:

I curse you. Until you do right by me everything you think about is gonna crumble!

E la maledizione di compie.

Celie diventa una donna indipendente, circondata dalla persone che negli anni ha amato.

Il marito distrutto ha una unica occasione per salvare la sua anima dannata e la coglie al volo: riesce a far ritornare la sorella e i gemellini di Celie dall’Africa.

Il film si conclude con la scena iniziale: le due sorelle che giocano in un campo di cotone. Le sorelle sono invecchiate.

Recensione

Ma quanto ho pianto? E quanto piango ogni volta? Bellissimo, recitato e diretto splendidamente. Fotografia spettacolare. Belissimi anche i sub-plot tutti funzionali alla trama principale e che seguono a loro volta la struttura dell’eroe. In questa analisi, mi concentro sulla protagonista, Celie.

La sceneggiatura de Il Colore Viola segue le regole del viaggio dell’eroe, il viaggio di Celie, in 3 atti.

Primo atto

  1. Mondo ordinario: 2 sorelline vivono in una famiglia disfunzionale.
  2. Chiama per l’avventura: Il padre stupra la maggiore, Celie, che rimane incinta.
  3. Rifiuto della chiamata: la bambina invece di odiare il fatto di essere incinta di 2 gemellini, ama alla follia i suoi bambini che però le vengono tolti, come più tardi le verrà tolta l’amatissima sorella minore.
  4. Incontro con il mentore: la bambina. ormai donna fatta e sposata con un uomo violento, alla quale fa la schiava, incontra Shug Avery, ex amante di lui e ne diventa amica.
  5. Attraversando la prima soglia: Shug Avery in partenza vorrebbe portare Celie via da quella casa, ma Celie non trova il coraggio e rimane.

Secondo atto

  1. Prove, Alleati e nemici: Nettie, la sorellina minore di Celie, anche se lontana non l’abbandonerà mai. I figli del marito violento di Celie, imparano ad amarla, come pure le loro mogli, mariti e figli. Il marito la odia, perché Celie non è Shug.
  2. Avvicinamento alla caverna più profonda: Shug torna e scopre una lettera della sorella di Celie.
  3. Il calvario: Celie e Shug scoprono centinaia di lettere inviate a Celie e mai lette.
  4. Ricompensa: Celie non ha più paura e parte con Shug, ma prima lo maledice.

Terzo atto

  1. La resurrezione: Celie scopre di essere benestante. Eredita terra e negozio e inizia a lavorare.
  2. La strada del ritorno: la sorella minore torna a casa con i gemellini, ormai grandi di Celie.
  3. Ritorno con l’elisir: Shug da lontano scorge il marito di Celie e capisce che per una volta nella vita ha fatto una buona azione.

Costato 15 milioni di dollari, ne incassa 142.

Da 1 a 10?

9

Guarda il trailer in lingua originale

Compra il DVD

Leggi il libro dal quale è stato tratto il film

Se vuoi vedere tutti i film dei quali abbiamo analizzato le sceneggiature, leggile qui.

Qui trovi tutti i film che hanno un colore nel titolo, perché il colore viola non è un unicum!

Leggi il libro dell’eroe

Leggi lo script.

Lascia un commento