Agora – Film 2009

  • Categoria dell'articolo:Film Storici
  • Tempo di lettura:3 mins read

Agora narra la storia di Ipazia, filosofa neoplatonica, scienziata, docente in Alessandria d’Egitto dal 391 d.C. al 415 d.C.

Le fonti sono poche e il regista ha creato un magico intreccio che incanta il pubblico e scontenta filosofi, astronomi e religiosi, prendendo anche decisioni scomode, come quella di negare alla protagonista qualsiasi coinvolgimento sentimentale. Ipazia seduce, ma non è sedotta dagli uomini. L’unica cosa che la accende è il sapere e il suo percorso per farla proghedire.

Le vicende di Ipazia si legano a quelle della città, che vede il dilagare di una nuova religione con i suoi fondamentalismi in quelli che sono stati schiavi e che ora liberi non hanno di che vivere, un potere politico che non è maturo abbastanza per anticipare o arginare i casi di intolleranza, una minoranza religiosa, ricca e odiata e un potere militare stanco e privo di un vero leader.

Attualissimo.

Recensione

Agora è un bel film che si presta a chiavi di letture multiple:

  1. la condizione della donna che rifiuta i matrimonio per realizzarsi nello studio della filosofia e della astronomia
  2. la condizione della donna sul mondo del lavoro: Ipazia è una professoressa di un gruppo di studenti, tutti uomini, che danno l’idea di seguire la lezione perché maggiormente interessati a conquistarne il cuore (e corpo, dato che Ipazia è molto bella) più che l’argomento che essa espone a lezione
  3. l’amore che due uomini, rappresentanti di fazioni opposte nutrono per Ipazia, come se la scienziata rappresentasse un punto di incontro fra i nemici (uniti dalla donna, dall’amore romantico e passionale che sentono crescere nei confronti di lei, dalla di lei cultura e dalla possibilitàche la condivisione della stess apossa farli diventare uomini migliori?)
  4. la difficile coesistenza di due religioni diverse: quella nuova, della povera gente che vive di simboli e superstizioni che si contrappone a quella dei ricchi, liberale
  5. c’è il tema della intolleranza e della caccia alle streghe e la loro distruzione (nelle crociate si uccidevano gli infedeli, nell’inquisizione spagnola gli eretici, nei campi di concentramento…)
  6. c’è il tema della distruzione della conoscenza rappresentato dal rogo di tutti i libri contenuti nella biblioteca di Alessandria d’Egitto, appena 700 mila volumi.

Ipazia “Salva solo le opere importanti! Lascia stare quelle minori!

Davo: “Quali sono le opere minori?

Da 1 a 10?

8

Guarda il trailer in lingua originale

Compra il DVD

Leggi un libro sulla storia di Alessandria d’Egitto

Diventa anche tu un po’ filosofa come Ipazia

Scegli uno dei tanti libri scritti su Ipazia

Vestiti come Ipazia (scegli il verde)

Oppure vestiti come la Kerr in Quo Vadis.

Leggi lo script.

Questo articolo ha un commento

  1. Fabio

    Grazie ho un film che mi ero perso da vedere, il commento che ho letto qui mi spinge

Lascia un commento