Corro da te – 2022

corro da te

Corro da te – 2022

  • Categoria dell'articolo:Commedie
  • Tempo di lettura:7 minuti di lettura

Gianni, quasi cinquantenne, proprietario di una grande azienda di scarpe da runner, cinico, sportivo, ricco, piacente, è un incallito dongiovanni.

Per conquistare una donna è pronto a tutto, soprattutto se sono più giovani e attraenti.

Ovviamente egoista, per una serie di vicende familiari, incontra Alessia mentre si trova casualmente seduto su una sedia a rotelle di sua madre.

Per conquistare Alessia, giovane e bella, che si è convinta di aver conosciuto un uomo disabile, Gianni finge di essere paraplegico.

Disposto a tutto pur di arrivare alla meta, Gianni sarà costretto a ricredersi quando conoscerà Chiara, sorella di Alessia, che è veramente costretta alla sedia a rotelle a causa di un incidente.
Chiara è una bellissima donna, intelligente, solare, piena di vita e non può che sconvolgere la vita di Gianni. Ma come potrà Gianni uscire dall’enorme bugia che ha creato?
Cosa accadrà? Gianni non potrà far altro che cambiare prospettiva su molte cose: la vita, l’amore, la disabilità.
Imparerà, a sue spese, che l’unico vero handicap è l’assenza di forza d’animo e si ritroverà totalmente cambiato sia come uomo che come businessman.

Il finale? Dolce ma non troppo.

corro da te - Favino e Leone

Corro da te – Recensione

Con Pierfrancesco Savino nel ruolo di Gianni e la bravissima e stupenda Miriam Leone in quello di Chiara, “Corro da te” tratta con ironia ed empatia il tema della disabilità.

Diretto da Riccardo Milani “Corro da te” ha una trama facile comprendere e anticipare, tratta e ricalcata da un film commedia francese: “Tout le monde debout”.
I personaggi mettono in risalto la bravura di Favino, ormai un marchio di garanzia e di Miriam Leone, sempre più brava. Da segnalare, fra gli altri, la presenza di Andrea Pennacchi, in un cameo come parroco, Piera Degli Esposti, nonna cinica e senza peli sulla lingua, e Michele Placido.

Una nota positiva per Vanessa Scalera che interpreta la segretaria Luciana (Lucy).

Film per una serata leggera e senza particolare impegno per chi non ha difficoltà con temi quali la disabilità.

Non particolarmente amato dalla critica, più dal pubblico.

Vedi il trailer

Cast

  • Pierfrancesco Favino – Gianni
  • Miriam Leone – Chiara
  • Pilar Fogliati – Alessia
  • Pietro Sermonti – Dario il dottore
  • Vanessa Scalera – Luciana
  • Andrea Pennacchi – Don Walter
  • Carlo De Ruggieri – Flavio, fratello di Gianni
  • Giulio Base – Fabio
  • Piera Degli Esposti – Nonna Margherita
  • Michele Placido – Padre di Gianni

Citazione

Per una donna come lei, l’ottimismo è che l’amore duri più a lungo possibile; per me che arrivi.

Chiara alla sorella

Info

Ecco tutti i premi e nomination ai  Nastri d’Argento 2022:

  • Premio migliore attrice in un film commedia a Miriam Leone
  • Candidatura migliore attore in un film commedia a Pierfrancesco Favino

Location

A Torino, città sempre più set cinematografico, tra le location scelte:
via Roma, con i suoi portici, il Teatro Regio, il ristorante Del Cambio, il Circolo della Stampa Sporting e la città di Venaria.

“Corro da te” è stato girato fra Roma e Torino. A Roma, spiace dirlo, scelti set noti, visti e rivisti: Lungotevere delle Vittorie, Gasometro, un noto Circolo Canottieri sul Tevere, la Città del Sole a Tiburtina.

Sui titolo di coda lo splendido brano “The street of love” dei mitici Rolling Stones. Ascoltala e leggi il testo.

Vedi, leggi, ascolta, compra

Disponibile su Amazon Video

Compra il DVD

Scopri Torino

Visita Roma

Vedi la versione originale Tutti in Piedi

Street of Love – Rolling Stones

Lascia un commento