L’Ammaliatrice – Film 1941

  • Categoria dell'articolo:Vintage Movies
  • Tempo di lettura:5 minuti di lettura

L’ammaliatrice di New Orleans è una bella Contessa che ruba il cuore sia a un aitante marinaio che e a un riccone del posto. L’ammaliatrice nasconde un segreto: non è quello che dice di essere: si spaccia per una Contessa esiliata da San Pietroburgo, ma non ha sangue blu nelle vene.

Per esprimersi senza i acci e lacciuoli del personaggio che si è costruito, l’ammaliatrice si inventa una cigina che le assomiglia come una gocia d’acqua.

Il marinaio scopre l’ingnno e le dichiara amore e stile di vita che vivendo insieme farebberp. L’ammaliatrice però ha finalmente ragginto il proprio obiettivo, ovvero quello dif arsi sposare dal riccone del posto.

Arrivao le nozze e una lunga schiera di parenti femminili del marito le fa capire come sarà la sua vita da sposata.

Ormai è pronta per andare all’altare. quando ormai si trova sul punto di pronunciare i voti, scorge il marinaio nella chiesa e decide con chi vule passare veramente la sua vita.

Un piccolo indizio:

  • il marinaio è sfrontato, allegro, simpatico, muscoloso, avventuroso e che vuole avere una moglile complice
  • il riccone è decisamente meno attraente del marinaio, con una conversazione banale e che vuole avere una moglie trofeo

Recensione

L’Ammaliatrice vuole essere una commeia leggera. La leggerezza della pellicola è tale da farla volare direttamente nella categoria B-Movie. Non bastano infatti dei buoni attori, dei bei vestiti (e se m legig per la prima volta, sappi che adoro i bei vestiti), oppure delle location da sogno per fare un bel film. In questo caso serve la storia e la storia fa acqua.

L’Ammaliatrice è un film impalpabile.

Ricca di bei spunti, li perde strada facendo. Forse ne mette troppi e non sa più cosa seguire o cosa approfondire e rimane splattata sull’acqua come l’abito della sposa a pelo d’acqua che apre e chiude il film.

Di questo film mi ricorderò sempre il braccio nudo di Marlene che dall’oblò della nave lancia il suo vestito bianco, un grande gesto di saluto al Codice Hays.

Dello stesso regista, ironia del destino, uno dei miei film preferiti,.

Da 1 a 10?

5

Guarda il trailer in lingua originale

Compra il DVD

Indossa l’abito da sposa della Contessa

Leggi lo script.

Quanti B-Movie ci sono in questo blog?

Lascia un commento